L’elettrostimolazione per la perdita di peso ha recentemente ricevuto un sacco di attenzione da parte dei media, e molte persone si stanno chiedendo se è una forma efficace di trattamento. Mentre l’elettrostimolazione per la perdita di peso non è una cura miracolosa, è certamente uno che può aiutare a perdere peso e sentirsi più sano. L’elettrostimolazione è stato intorno per anni, ma l’uso di una macchina ECT è stato approvato negli anni ’70 per trattare l’epilessia e pazienti affetti da cancro. Ora, l’elettrostimolazione viene utilizzata per aiutare i pazienti con dolore cronico, emicranie, disturbi del sonno, e altre condizioni. I medici spesso usano l’elettrostimolazione per aiutare i pazienti che hanno la malattia di Crohn e infiammazione del sistema intestinale.

Durante l’elettrostimolazione, le correnti elettriche vengono fatte passare attraverso gli elettrodi che sono posizionati su diverse parti del corpo. Lo scopo è quello di interrompere il flusso di sostanze chimiche naturali nel cervello e di far sentire la persona in un certo modo. Per esempio, se il paziente sente dolore, gli elettrodi vengono spesso scossi in modo che non facciano così male. Possono essere necessarie diverse sessioni per abituare il paziente ad avere gli elettrodi su tutto il corpo, ed è per questo che la maggior parte dei pazienti impiega dai tre ai sei mesi per provare qualsiasi tipo di sollievo dal dolore o dal disagio. L’elettrostimolazione non è una procedura una tantum; sono necessarie sessioni regolari per continuare a vedere risultati.

Tuttavia, ci sono alcune limitazioni all’elettrostimolazione per la perdita di peso, compresi gli effetti collaterali. Alcuni pazienti sperimentano nausea e lieve debolezza muscolare. Inoltre, alcuni pazienti ricevono una sensazione di formicolio e una scossa elettrica, che può essere dolorosa. È importante che prima di iniziare a usare le macchine ECT si discuta con il medico della propria assicurazione sanitaria e che si comprendano tutti i rischi e gli effetti collaterali associati alla procedura. In molti casi, la compagnia assicurativa coprirà l’intero costo della sessione.

Diciamo che dobbiamo considerare una serie di caratteristiche quando andiamo a scegleire magari un modello di cintura per elettrostimolazioni da usare in casa o quando si vuole, prima di tutto bisogna anche sincerarsi che si tratti di un buon modello funzionale sotto ogni punto di vista e che presenti anche delle buone recensioni in grado di convincerci che quello è proprio il modello che possa fare al caso nostro.

Visita il sito https://cinturemassaggianti.it/ per approfondire l’argomento e altre informazioni